Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie analitici di terze parti utilizzati ai soli fini statistici. Cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo.

È possibile per i possessori di contrassegno disabili emesso da comune diverso dal Comune di Firenze, abilitare presso la Servizi alla Strada spa, il proprio contrassegno con le targhe che si intende utilizzare.

È necessario produrre l’idonea documentazione direttamente sul portale dedicato https://servizionline.serviziallastrada.it.

  • Dopo aver effettuato la registrazione si dovrà selezionare la voce "Richiedi";
  • poi si selezionerà la voce "ZTL".
  • Successivamente scelga la scheda 5.1 "Invalidi fuori comune".
  • Segua le indicazioni richieste e completi la procedura di richiesta.

Il Back office di SaS processerà la sua richiesta e le comunicherà l'esito della pratica. Otterrà così l’abilitazione all’accesso alla ZTL del Comune di Firenze con validità pari alla data di scadenza riportata sul contrassegno in suo possesso.

Il rinnovo della sua abilitazione per l’accesso alla ZTL di Firenze, una volta scaduto il contrassegno, NON è automatico.
Ad ogni rinnovo del contrassegno presso il proprio Comune di residenza, è necessario ricordarsi di abilitare la propria posizione di accesso alla ZTL di Firenze, presso l’ufficio Contrassegni di SaS, seguendo la procedura esposta.
Per quanto concerne la procedura di rinnovo del contrassegno è necessario rivolgersi al proprio Comune di residenza che ha emesso il contrassegno in vostro possesso.

Per la registrazione del contrassegno invalidi nella Lista Bianca per il transito nel Comune di Firenze è necessario inserire nella pagina del portale www.servizionline.serviziallastrada.it dopo aver fatto la registrazione, la documentazione prevista seguendo la seguente procedura:

Il regolamento disciplina il rilascio delle concessioni di spazi sosta personalizzati per invalidi che dimorano stabilmente nel Comune di Firenze per il quale è necessario produrre:

  • La documentazione sanitaria attestante espressamente l’invalidità di cui al comma 5 dell’Art. 381 D.P.R. 495/1992 e s.m.i. rilasciata dall'ufficio medico-legale dell'Azienda Sanitaria Locale di appartenenza;
  • La idonea documentazione con cui si dimostri la necessità di recarsi con continuità in prossimità dello spazio di sosta richiesto in quanto dimora o luogo di lavoro abituale (es. autocertificazione residenza, contratto di affitto, contratto di lavoro).